Fumare aumenta il rischio di psoriasi

Quante sono le malattie che il fumo provoca?

Si può dire che ne sono talmente tante che abbiamo perso il conto. E a quanto pare la lunga lista è destinata a crescere sempre di più. Una delle ultime malattie ad aggiungersi in ordine di tempo è la psoriasi.

A scoprire e documentare la relazione tra fumo e psoriasi è uno studio condotto dall’Harvard Medical School, elaborato in collaborazione con il Brigham and Women’s Hospital di Boston e pubblicato sull’American Journal of Epidemiology. Ma prima ancora di riportare i risultati a cui si è pervenuti attraverso questo studio è necessario fare un piccolo passo indietro e ricordare in cosa consiste la psoriasi. La psoriasi è una patologia infiammatoria della cute, generalmente cronica e spesso recidivante.

Essa si manifesta attraverso i seguenti sintomi: chiazze eritematose di colore rosso ricoperte di squame secche e biancastre a volte associate a prurito e bruciore. Queste lesioni possono interessare tutto il corpo, ma più frequentemente sono localizzate in corrispondenza dei gomiti, delle ginocchia, del cuoio capelluto e delle zone ombelicale e sacrale.

Anche se l’eziologia della psoriasi non è ancora conosciuta, si ritiene che vi siano fattori di rischio che possano predisporre allo sviluppo della patologia. E qui veniamo proprio a ciò che più ci interessa, perché tra questi fattori, accanto ad una predisposizione genetica, l’abuso di alcol e l’obesità, si colloca proprio il fumo.

I ricercatori dello studio che vi stiamo riportando hanno costatato che la quantità di bionde fumate è direttamente proporzionale alle possibilità di ammalarsi di psoriasi. A questa conclusione si è potuti arrivare attraverso un’indagine che ha preso in esame un campione di 116.608 donne, fumatrici e non, con un’età compresa tra i 25 e i 42 anni. Dall’analisi dei dati raccolti si è osservato che, rispetto alle donne che non avevano mai fumato, le fumatrici avevano un rischio di ammalarsi di psoriasi del 78 per cento in più. Inoltre i ricercatori hanno rilevato che, su 79.000 infermiere che hanno preso parte allo studio, 887 di esse avevano contratto la psoriasi. Ciò sottolinea ancora una volta quanto possa essere dannoso il fumo passivo e in che modo esso possa colpire. La teoria è che le tossine del fumo di sigaretta possano colpire parti del sistema immunitario associate con questa malattia della pelle. Ma cosa vuol dire la psoriasi per la nostra salute?

A questo punto è lecita la domanda, e la risposta non è decisamente confortante. L’impatto della psoriasi sulla qualità della vita dei pazienti è molto forte: è stato evidenziato che nei malati di psoriasi il tasso di mortalità è superiore a quello registrato nella media della popolazione. Questo perché sono molte le patologie associate a questa malattia della pelle, quali depressione, ipertensione, infarto miocardico, obesità e diabete. I ricercatori tengono a sottolineare che lo studio non dimostra che il fumo provoca la psoriasi: la relazione non è automatica, ma quel che però certo è che il fumo ne aumenta le possibilità di insorgenza.

Dunque perché rischiare?

"Stai Per Imparare Segreti che La Maggior parte delle Persone Non Saprà Mai Su Come Smettere Di Fumare..."

"quanto ti sta costando continuare a fumare?"

Stai Per Scoprire Gratis: un segreto poco conosciuto su come concretamente riuscire a smettere di fumare, senza commettere errori.
  • Perché La Nicotina E' Considerata Una Droga a Tutti Gli Effetti?
  • Come Imparare a Rilassarti Senza Dover Fumare;
  • Come non ricadere nel vizio e resistere alle tentazioni della sigaretta;
  • Come Rafforzare la tua Determinazione;
  • ..e molto, molto altro!
Scarica L’Ebook Gratis!

Inserisci Solo Tua Email Qui in Basso Per Accedere Ora al Report..

Leave A Reply (No comments So Far)

No comments yet

Ancora Per Oggi Puoi Scaricare Gratis L'Ebook Con un Segreto Poco Conosciuto Per Smettere Di Fumare

Già Scaricato Da Più Di 4.275 Persone!
Inserisci Solo la Tua Email Per Riceverlo!

Articoli In Evidenza

  • No results available