Perché fumare aumenta le rughe

Il fumo non fa male soltanto alla nostra salute ma anche alla nostra pelle.

E’ infatti ormai certo che la pelle dei fumatori tende ad invecchiare prima, mostrando precocemente le rughe. Questa notizia potrà essere particolarmente interessante per le donne che sono dipendenti dalla nicotina, e che magari spendono somme esorbitanti in profumeria per acquistare creme che possano nascondere o alleviare i segni del tempo.

A quanto pare, invece, basta solo spegnere la sigaretta affinché non possa spegnersi anche la bellezza e la freschezza della nostra pelle. Questo dato non è proprio una scoperta recente: già agli inizi degli anni 90 nell’ambito di alcuni congressi dermatologici, studiando l’invecchiamento cutaneo e il foto invecchiamento, alcuni ricercatori si erano accorti di alcune rughe del volto non giustificabili con l’età o con l’esposizione al sole. Si trattava di rughe spesso asimmetriche, ben visibili da una parte sola del volto.

Solo in seguito, dopo ulteriori ed approfonditi studi, queste rughe sono state messe giustamente in relazione con l’abitudine di fumare la sigaretta. Ma ora che il legame tra invecchiamento cutaneo e fumo è evidente, interesserà sapere perché fumare aumenta le rughe. La spiegazione data in un primo momento a questa relazione teneva conto dei gesti meccanici e involontari che compie abitualmente il fumatore nel tenere la sigaretta in bocca.

Fumando si contraggono alcuni muscoli del volto: quelli intorno alla bocca per trattenere la sigaretta, quelli delle guance per aspirare il fumo, e quelli intorno agli occhi per difendersi dal fumo. Pertanto, si è pensato che queste contrazioni, se si ha l’abitudine di tenere la sigaretta in un lato delle labbra, possono avvenire da una sola parte del volto, cosa che fa apparire anche le rughe asimmetriche.

Quindi, la prima conclusione alla quale si era pervenuti era la seguente: troppe contrazioni muscolari, uguale formazione di rughe. In seguito, però, qualcosa è cambiato, o meglio si è giunti ad altre spiegazioni. Si è capito che il fumatore, per via della nicotina liberata nel sangue, ha una contrazione permanente dei vasi sanguigni del derma e che la pelle non viene nutrita a dovere.

E’ proprio questa diminuita nutrizione a portare ad un processo d’invecchiamento accelerato e, quindi, alla formazione precoce delle rughe, che sono ancor più evidenti al di sopra dei muscoli che si mettono in funzione per fumare. Dunque ancora una volta si ha la dimostrazione che i danni del fumo non sono soltanto dicerie ma sono assolutamente reali, e la loro esistenza è supportata da prove scientifiche inconfutabili.

E le donne fumatrici in questo caso sono quelle a rimetterci di più, visto che è stato rilevato anche un altro dato in merito al rapporto tra l’invecchiamento cutaneo e il fumo.

L’effetto del fumo sul derma è evidente dopo i quaranta anni, ma la visibilità delle rughe facciali è più frequente nelle donne fumatrici rispetto agli uomini fumatori, anche se questi fumano più sigarette.

In ogni caso, la conclusione non può che essere una sola: smettere di fumare non solo ci fa vivere più a lungo ma ci fa sembrare più giovani.

"Stai Per Imparare Segreti che La Maggior parte delle Persone Non Saprà Mai Su Come Smettere Di Fumare..."

"quanto ti sta costando continuare a fumare?"

Stai Per Scoprire Gratis: un segreto poco conosciuto su come concretamente riuscire a smettere di fumare, senza commettere errori.
  • Perché La Nicotina E' Considerata Una Droga a Tutti Gli Effetti?
  • Come Imparare a Rilassarti Senza Dover Fumare;
  • Come non ricadere nel vizio e resistere alle tentazioni della sigaretta;
  • Come Rafforzare la tua Determinazione;
  • ..e molto, molto altro!
Scarica L’Ebook Gratis!

Inserisci Solo Tua Email Qui in Basso Per Accedere Ora al Report..

Leave A Reply (No comments So Far)

No comments yet

Ancora Per Oggi Puoi Scaricare Gratis L'Ebook Con un Segreto Poco Conosciuto Per Smettere Di Fumare

Già Scaricato Da Più Di 4.275 Persone!
Inserisci Solo la Tua Email Per Riceverlo!

Articoli In Evidenza

  • No results available